Mese: luglio, 2011

Passaggi per il bosco OFF | il programma

[a cura di centro studi opìfice miele amaro circolo dei lettori cucumeo dogon review casa lettrice malicuvata]

venerdì 15 luglio 2011
Gruppo Opìfice presenta
Abitarli senza rappresentazione né rappresentanti
tomba dei giganti – is concias, quartucciu (CA)
Anteprima del festival di narrazioni Passaggi per il bosco – estate 2011
il giorno di luna piena di luglio si apre Passaggi OFF – rassegna portatile di narrazioni e musiche legate alla terza edizione di Passaggi per il bosco (23-28 agosto). l’anteprima del festival curato da gruppo opìfice si terrà alla tomba dei giganti di quartucciu (CA) a partire dalle 19, e la luce, di giorno come di notte, sarà quella naturale, del sole prima e della luna poi, senza inquinamenti…
in apertura di serata verrà presentato il progetto “abitarli senza rappresentazione né rappresentanti”, rivolto sia a edifici dismessi e/o abbandonati nel territorio della provincia di cagliari sia a quei monumenti naturali che di volta in volta, a seconda di chi e quando li abita, trovano la comunità di destino che li rappresenta.
musiche: Nicola Agus (launeddas)

h. 19 | contest fotografico: rubare l’anima a un luogo
con ogni mezzo e supporto, dalla polaroid al telefonino, dalle fotocamere usa e getta a quelle digitali, abiteremo sa domu e s’orku fino al tramonto.
e la luna, poi, sarà la nostra luce naturale.
[il materiale raccolto verrà pubblicato sotto licenza creative commons nel portale opifice.it ed in seguito raccolto in un catalogo.]

h. 20 | Un laboratorio applicato: Gruppo Opìfice presenta Luca Congia
Narrazione illustrata: sardità e sue trasformazioni.
“Amputta?” “Sì! Àncòra!” / Finché saccorpo / mvuoto / sepàri / norresta / ora il vero cos’ìè reale?

Luca Congia | passione per il disegno, l’illustrazione, il fumetto, il ritratto e per James Joyce. Disegna soprattutto buffi personaggi dalla testa grande. Ultimamente si dedica anche alla scrittura di filastrocche illustrate. Il suo sito internet è: lucacongia.it

h. 21 | Gaetano Marino in Voi che sapete – Condanna e morte di Socrate
Traduzione e adattamento di Patrizia Mureddu (Università di Cagliari)
In Atene, nel 399 a.c. un tribunale composto da circa cinquecento ateniesi decretò la condanna a morte di Socrate. Né la morte, né l’assenza di scritti del filosofo impedirono al suo pensiero di trasmettersi nei secoli. Ecco l’affermazione della narrazione, dell’oralità, a dispetto di qualunque censura.

martedì 19 luglio 2011
h. 22 | caffè savoia, piazzetta savoia – cagliari
Massimo Spiga in reading

Massimo Spiga | scrive romanzi, storie brevi, sceneggiature per fumetto ed, in generale, tutte le forme di comunicazione scritta che gli permettono di partecipare all’epoca in cui vive. In passato ha contribuito alla traduzione di videogiochi di successo mondiale come L.A. Noire e Red Dead Redemption per la Rockstar Games, ha co-fondato la casa editrice online Hybris Comics, collaborato alla rivista di cinema Teorema, si è impegnato in svariati altri progetti in cui la cultura e la tecnologia si incontrano e si alimentano a vicenda.
Tra le sue opere: Quel fottuto coniglietto giallo (Astra, 2001), Made in Italy: L’Infame (Hybris Comics, 2006), Hybris Jam (Hybris Comics, 2006), Freak III (SIE/Mimesis, 2007), Favole (EF, 2009), Backstage (Freebooks, 2010), il racconto Notte dell’Avvenire in Nyx (Arkadia, 2011), Bubble Shock vol.1 (Cagliostro, 2011). Tutti i suoi fumetti sono in corso di ripubblicazione per iPad grazie alla MeLeto Softwarehouse.

martedì 26 luglio 2011
h. 20 | piazza san sepolcro, cagliari
gianni tetti in reading

Gianni Tetti | è nato a Sassari l’11, aprile, 1980. È laureato in Lingue e Letterature Straniere e lavora all’Università di Lettere e Filosofia di Sassari con un borsa di dottorato in Storia e Critica del Cinema. Si occupa di sceneggiatura, collaborando a vari progetti cinematografici e televisivi. Recentemente ha pubblicato il libro I cani là fuori (Neo Edizioni, 2010), scritto il lungometraggio SaGràscia (regia di B. Angius, 2010) e diretto il documentario Un passo dietro l’altro (I.S.R.E., 2010).
Suoi racconti sono presenti in numerose antologie e riviste italiane.

h. 22 | caffè savoia, piazzetta savoia – cagliari
narrazioni a cura di casa lettrice malicuvata
gianni tetti e stefano aranginu in reading

venerdì 29 luglio 2011
h. 19 |libreria mieleamaro, via manno 88, cagliari
Franciscu Sedda, I sardi sono capaci di amare – Coscienza e futuro di una nazione (Kita cooperativa editoriale)
“I sardi sono capaci di amare”, prima ancora che un manifesto politico rivolto ai sardi, si presenta come un saggio poetico, un viaggio intimo, toccante, esistenziale che l’autore compie in forma solitaria, scavando negli incredibili, recenti, traumi storici che hanno prodotto l’odierna coscienza infelice, risentita, contraddittoria dei sardi. Un viaggio iniziato molti anni fa che l’autore propone al lettore disposto ad affiancarlo in un percorso che mette in questione falsi miti, cupi stereotipi, comodi luoghi comuni. Come la strana idea di sentirsi orgogliosamente “regionalmente” sardi e al contempo fortissimamente “nazionalmente” italiani, italiani “specifici” o addirittura “speciali”.
Perché, si chiede Franciscu Sedda, non considerarsi piuttosto semplicemente e normalmente sardi, esseri umani sardi?
Introduce: Gruppo Opìfice

Franciscu Sedda (Carloforte, 1976) | Docente di Semiotica presso l’Università “Tor Vergata” di Roma è anche vicepresidente dell’AISS – Associazione Italiana di Studi Semiotici. Ha pubblicato Tradurre la tradizione. Sardegna: su ballu, i corpi, la cultura (Meltemi, 2003), La vera storia della bandiera dei sardi (Condaghes, 2007), e l’ultimo I sardi sono capaci di amare. Coscienza e futuro di una nazione (Kita, 2010).
Ideatore dell’indipendentismo moderno – nonviolento, non nazionalista e non sardista – conclusasi l’esperienza con il movimento politico indipendentista iRS, che aveva contribuito a fondare nel 2003, Franciscu Sedda, nel 2011, è stato fra i costituenti di ProgReS – Progetu Repùblica de Sardigna.
Il suo sito internet, a metà tra un diario e un magazine, è: franciscusedda.splinder.com

lunedì 1 agosto 2011
h. 20 | piazza san sepolcro – cagliari
decimo cirenaica, a loro il tentativo di chiudermi ametà
lettura pubblica di decimo cirenaica e primavera contu
musiche di cristiano stocchetti (sax) e nicola pedroni (percussioni)
illustrazioni live di luca congia

[a seguire]
La notte poco prima della foresta ANNULLATA
di Bernard-Marie Koltès
lettura teatrale a cura di Gaetano Marino
Essere stranieri. Essere “l’altro”. Averne paura. Abbordare un nuovo e giovane amico sotto la pioggia. Avere in cuore una ragazza notturna. Odiare gli specchi. Amare le puttane matte. Distinguere il “nervosismo” dei macrò usciti dritti dritti dalle gonne di mamma. Gridare la divisione per le zone di lavoro, le zone per le moto, le zone per rimorchiare, o per le donne, o per i froci, e avvilirsi per le zone della tristezza. È un testo fluentissimo in una prosa vertiginosa. I temi assoluti di questo autore, scomparso prematuramente nel 1989, scontano i problemi dell’identità, della moralità, dell’isolamento, dell’amore non facile…


h. 22 | caffè savoia, piazzetta savoia– cagliari

caro dave – confessioni di un estraneo
lettere mai spedite lette a voce alta e illustrate
voci: decimo cirenaica e primavera contu
musiche: cristiano stocchetti (sax) e nicola pedroni (percussioni)
illustrazioni live di luca congia

mercoledì 3 agosto 2011
h. 20 | piazza san sepolcro – cagliari
narrazioni musicate a cura di casa lettrice malicuvata
voci e narrazioni: massimo spiga, primavera contu, decimo cirenaica, myriam mereu, mauro tetti, carlo palizzi, amilga quasino, andrea atzori, alessandro ansuini
musiche: cristiano stocchetti (sax) e nicola pedroni (percussioni)
illustrazioni live di luca congia

//

[collaborazioni]
libreria mieleamaro – cagliari
cafè savoia – cagliari
manàmanà – cagliari
amici di viviana – cagliari

[immaginazione]
spazi indecisi – forlì
caucaso factory – bologna
diorama letterario – firenze
cultarch – cagliari
casa editrice gigante – genova/bologna
voici la bombe – bologna
barabba edizioni – rete
finzioni – faenza

//

web: opifice.it | circolodeilettori.it | cucumeo.com | dogonreview.org | malicuvata.it
mail: redazioneopifice@gmail.com
tel: 3400778698

Passaggi OFF 2011 | luna piena di luglio

Questo slideshow richiede JavaScript.


Abitarli senza rappresentazione né rappresentanti
tomba dei giganti – is concias, quartucciu (CA)
Anteprima del festival di narrazioni Passaggi per il bosco – estate 2011
il giorno di luna piena di luglio si apre Passaggi OFF – rassegna portatile di narrazioni e musiche legate alla terza edizione di Passaggi per il bosco (23-28 agosto | cagliari-aritzo). l’anteprima del festival curato da gruppo opìfice si terrà alla tomba dei giganti di quartucciu (CA) a partire dalle 19, e la luce, di giorno come di notte, sarà quella naturale, del sole prima e della luna poi, senza inquinamenti…
in apertura di serata verrà presentato il progetto “abitarli senza rappresentazione né rappresentanti”, rivolto sia a edifici dismessi e/o abbandonati nel territorio della provincia di cagliari sia a quei monumenti naturali che di volta in volta, a seconda di chi e quando li abita, trovano la comunità di destino che li rappresenta.

programma
h. 19 | contest fotografico: rubare l’anima a un luogo

h. 20 | Un laboratorio applicato: Gruppo Opìfice presenta Luca Congia
Narrazione illustrata: sardità e sue trasformazioni.

h. 21 | Gaetano Marino in Voi che sapete – Condanna e morte di Socrate

*

Passaggi OFF

//centro studi opìfice
//miele amaro circolo dei lettori
//cucumeo
//dogon review
//casa lettrice malicuvata