a TEMA per zammù :: ombre (del cugino) di lubitch

di malicuvata

casa lettrice malicuvata
presenta

a TEMA per zammù :: ombre (del cugino) di lubitch
obbligati a giocare con le ombre davanti: gli specchi sui lati sono altre dimensioni, a volte ricordi.
a volte no.

giovedì 25 febbraio 2010
h. 21.30 :: a TEMA per Zammù: ombre (del cugino) di lubitch

Il sale è nel mare e nella terra e nel sangue, insieme al ferro, e ogni tanto succede che degli omini si prendano per mano e vengano a scavarci nel sangue finché non estraggono il sale, certo, lo tirano fuori dagli occhi, piangiamo un mare di lacrime, certo, chi piange sangue piange ferro, chi piange sale riempie i fiumi.
Se la candela è accesa, è giorno; se la candela è spenta, è notte.
Il giorno si nasconde, la candela è accesa ancora per poco.

testi di: Simone Rossi, Carlo Palizzi, Antonio Tirelli, Cugino Lubitch, Tommaso Chimenti
musiche di: Simone Rossi, Antonio Tirelli, Gian Paolo Faella e Cugino Lubitch

[durante la serata verrà letto il racconto A TEMA per Zammù Volevo assomigliare a mia madre di Tommaso Chimenti]

Annunci